Con IWB il vino fa il suo debutto nel mondo finanziario
Italian Wine Brands approda a Piazza Affari come la prima azienda produttrice di vino ad essere quotata in borsa. Il Gruppo ha messo assieme Giordano Vini, storica realtà piemontese di vendita diretta del vino, e Provinco Italia, società trentina che si occupa della distribuzione internazionale. Un connubio vincente che promette numeri importanti.
SCARICA PDF >

2015 anno record per i debutti a Piazza Affari. IWB è tra le Ipo quotate sull’Aim
Italian Wine Brands fa parte delle quattro Ipo quotate sull’Aim nel primo trimestre del 2015 (insieme a grandi nomi come Mobyt, Digitouch e Caleido). In totale sono più di quaranta le Ipo aspiranti alla quotazione, che muovono un’enorme liquidità circolante sui mercati.
SCARICA PDF >

Il resoconto del primo mese in Borsa di IWB
I numeri di Italian Wine Brands ad un mese dall’inizio delle contrattazioni sul mercato Aim (l’indice borsistico dedicato alle PMI). Percentuali di crescita e sottoscrizioni per il titolo IWB all’interno del contesto della Borsa Italiana.
SCARICA PDF >

Italian Wine Brands esordisce con un +8% del titolo sull’AIM Italia
Il memorabile ingresso sull’indice borsistico di IWB. Entrato in asta di volatilità con un prezzo indicativo di 12 euro e un ultimo prezzo valido di 11,93 euro (+19,3%), il titolo ha chiuso la seduta a 10,81 euro registrando un incredibile +8%.
SCARICA PDF >

L’esordio di IWB all’AIM Italia
In data 29 gennaio 2015 Italian Wine Brands Spa ha fatto il suo debutto su AIM Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle PMI, promossa dal veicolo d’investimento Ipo Challenger. La società raggruppa sotto il suo controllo altre due aziende attive nella produzione e distribuzione di vini: Giordano Vini e Provinco Italia.
SCARICA PDF >

Il debutto del vino italiano in Borsa
IWB prima impresa vitivinicolo quotata grazie all’operazione promossa da Ipo Challenger Spa. 22 milioni di asset (dalle società controllate Giordano Vini e Provinco Italia) per la costituzione di Italian Wine Brands, oltre ai 41 milioni di cassa da parte di Ipo Challenger e di altri 3 milioni dai soci Giordano.
SCARICA PDF >

Il primato IWB: primo gruppo vitivinicolo quotato in borsa
Italian Wine Brands conquista il primato di essere il primo gruppo attivo nel settore vitivinicolo ad essere quotato alla Borsa italiana. Via libera per l’ammissione sull’Aim delle azioni ordinarie e dei warrant di IWB, il Gruppo da 140 milioni di euro di fatturato.
SCARICA PDF >

I vini Giordano e Provinco in Borsa con Iwb
Il 29 gennaio 2015 segna il giorno di ammissione alla quotazione sull’Aim Italia delle azioni ordinarie e dei warrant di Italian Wine Brands Spa (Iwb). Il nuovo gruppo vinicolo nasce dall’accorpamento in un’unica holding di Giordano Vini Spa (partecipata dal fondo Private Equity Partners) e di Provinco Italia Spa fondata da Alessandro Mutinelli.
SCARICA PDF >

Piazza Affari brinda al vino con IWB
Italian Wine Brands è il primo importante Gruppo nel settore vinicolo italiano ad affacciarsi al listino borsistico. Si configura come un aggregatore di settore, che consolida due aziende a vocazione enologica: Giordano Vini, operante nella distribuzione diretta al consumatore finale, con cantine in Piemonte e Puglia, e Provinco Italia, specializzata in export mediante canale Gdo per il settore food & beverage.
SCARICA PDF >

Il patto dei vinai: le alleanze sono il volano tra impresa e finanza
Sempre più vivace il mercato equity italiano, imprese e fondi si alleano per il bene comune. Nel 2015 sbarcano sul listino numerose matricole attraverso le Spac (strutture finanziarie a supporto di Ipo), tra cui Italian Wine Brands Spa (che consolida Giordano Vini e Provinco Italia), la target di Ipo Challenger.
SCARICA PDF >